Dia, mafie pugliesi e lucane sempre più consolidate: l’esito della relazione sul secondo semestre 2021

Mentre la criminalità organizzata lucana ha negli ultimi anni compiuto un vero e proprio salto di qualità infiltrandosi sempre più nella vita economica del territorio, la mafia pugliese, distinta in mafia foggiana, camorra barese e sacra corona unita, si è consolidata sempre più, sviluppando una spiccata vocazione agli affari.

È quanto emerge dalla relazione della Direzione Investigativa Antimafia riguardante il secondo semestre 2021.

Per quanto riguarda la Basilicata, l’espansione della criminalità organizzata ha reso necessaria l’istituzione della sezione di Potenza della DIA, inaugurata a marzo 2022. Nella regione, i singoli clan organizzati a livello territoriale hanno nel tempo stabilito accordi con associazioni criminali calabresi, campane e pugliesi, privilegiando l’attività del narcotraffico in cui si trova spazio di cooperazione anche con i sodalizi stranieri.

In Puglia, la mafia foggiana è quella che viene definita come la più violenta e pervasiva delle organizzazioni criminali pugliesi: una mafia strutturata e compatta, che dispone anche di un vasto bacino di giovani leve, oltre che di grandi quantitativi di armi ed esplosivi, che manifesta i suoi interessi negli affari grazie anche agli interessi di alcuni esponenti della pubblica amministrazione e dell’imprenditoria. A questa si contrappone la mafia della Capitanata, in un momento di crisi perché indebolita dai risultati delle indagini condotte sul territorio.

Anche nelle province di Lecce, Brindisi e Taranto le operazioni di polizia giudiziaria del semestre in oggetto confermano l’esistenza sul territorio di organizzazioni mafiosi in un panorama variegato.

Infine, ci sono le complesse dinamiche criminali che caratterizzano la città di Bari e la sua provincia, dove potenti clan si contendono il predominio territoriale.

Il risultato è quello di un perdurante stato di fibrillazione del contesto criminale in alcuni periodi latente e in altri, come nel periodo in esame, accentuato e con manifestazioni violente che quasi sempre lasciano presagire mutamenti negli assetti criminali. Anche nel Barese, importanti sono gli interessi legati al narcotraffico visti anche i sodalizi con le consorterie albanesi e balcaniche.