Vandalismo e bullismo, Emergenza educativa: dibattito ieri a Potenza con istituzioni e associazioni

Come si può intervenire e chi sono i responsabili a farlo in caso di azioni di bullismo e vandalismo da parte dei ragazzi? È la domanda che si sono posti i partecipanti al dibattito che si è svolto a Potenza dal titolo “Vandalismo e bullismo: emergenza educativa (come prevenirli)”, organizzato dall’associazione “ Il cielo nella stanza” che ha visto insieme, nella cornice verde del Parco Badenn Powell di Potenza, istituzioni e associazioni.
Hanno infatti partecipato al dibattito il sindaco di Potenza, Mario Guarente, il neo eletto presidente della provincia di Potenza, Christian Giordano istituzioni politiche e scolastiche, rappresentanti di genitori e associazioni per guardare dentro i due fenomeni e sconfiggere da un lato i luoghi comuni e dall’altro provare a prevenire le azioni violenti che spesso degenerano in veri e propri atti di violenza organizzata.
La scelta di discuterne nel parco non ha avuto solo un valore simbolico ma anche tangibile. Infatti il parco da diversi anni è diventato un punto di ritrovo per famigli, bambini e ragazzi, grazie al lavoro della cooperativa Venere che lo gestisce e che lo ha reso fruibile da tutti, attrezzandolo con luoghi di gioco per grandi e bambini e punti di ristoro e riposo per gli anziani.
Il parco però di recente è stato oggetto di diverse azioni di vandalismo, l’ultima in ordine temporale che ha visto degli ignoti danneggiare i bagni mentre, qualche mese fa, è appiccato un piccolo rogo all’interno di un vano sottoscala.