Parco nazionale Alta Murgia, siglato a Gravina il protocollo d’intesa per abolire i manufatti abusivi

Sono 17 le ordinanze di demolizione non ancora eseguite, riguardanti manufatti abusivi presenti nel parco nazionale dell’alta Murgia. I territori su cui gravano le strutture messe in piedi per vie illecite sono dislocate, 9, tra i territori di Gravina, Altamura, Ruvo e Poggiorsini e 8 tra gli agri di Andria e Minervino. I provvedimenti sono stati emessi tra il 2001 ed il 2019. Ora è arrivato il protocollo tra il parco dell’alta murgia, procure, prefetture di Bari e Bat e carabinieri forestali per accelerare queste procedure. I particolari sono stati illustrati in una conferenza stampa a Gravina

Nell’occasione è stato presentato anche un piano di contrasto all’abbandono dei rifiuti con l’uso di foto trappole e l’incontro con le associazioni agricole.