Ultimo giorno di scuola: un anno emozionante e rivoluzionario, di riconquista degli spazi

Chiara Conte, dirigente scolastico del liceo Scacchi di Bari: “Emozionante passare dal vuoto al rumore della presenza”

Si è concluso così un altro anno scolastico. Quello del ritorno tra i banchi, alle lezioni in presenza e ai compiti in classe. Un anno emozionante, sia per gli studenti che hanno ritrovato la gioia di incontrarsi davanti alla scuola prima del suono della campanella, che per gli insegnanti e i dirigenti scolastici.

Un anno che ha visto un cambio di approccio allo studio da parte degli studenti, ma anche un cambio di metodo da parte degli insegnanti. Un anno che sa di rivoluzione nel metodo, in cui si è fatto tesoro di quanto imparato durante la pandemia.