Lido distrutto a Scanzano Jonico, Bardi: “Tutelare imprenditori onesti”

Indagini sono in corso da parte dei Carabinieri su un incendio – quasi sicuramente di natura dolosa – che la notte scorsa ha distrutto il lido “Baia delle Scimmie” di Scanzano Jonico (Matera). In un’intervista alla Tgr Basilicata, i titolari dello stabilimento balneare – di recente messo a punto per l’imminente stagione estiva – hanno detto di non aver ricevuto minacce o richieste estorsive. In un comunicato, il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha espresso la sua “più totale vicinanza e solidarietà come istituzione ai titolari del lido, distrutto da un incendio sulla cui natura stanno già indagando gli inquirenti. Il nostro Metapontino è una grande risorsa per la Basilicata, gli imprenditori lucani vanno tutelati e sono sicuro che la Dia di recente istituzione in Basilicata sarà un ulteriore strumento per difendere il nostro territorio”. “Come Regione – ha aggiunto il governatore lucano – siamo a disposizione del Comune di Scanzano jonico, del Commissario prefettizio e degli imprenditori onesti per qualsiasi intervento in favore della legalità, un valore imprescindibile per il rilancio economico e sociale della nostra Regione. Presto sarò nel Metapontino per portare il sostegno concreto della Regione a tutti coloro che – ha concluso Bardi – si battono per la legalità”.