Testimoni di Geova, venerdì 15 aprile la Commemorazione della morte di Gesù

La comunità dei Testimoni di Geova si prepara a celebrare come ogni anno la Commemorazione della morte di Gesù Cristo, che si terrà venerdì 15 aprile dopo il tramonto, secondo quelle che sono le indicazioni riportate nei Vangeli. L’anno scorso, in tutta Italia, vi hanno partecipato in 500mila e quest’anno nella sola Puglia si attende una partecipazione di circa 30mila persone. “In tempi come questi abbiamo più che mai bisogno di speranza”, ha dichiarato Giuseppe Carbonara, portavoce dei Testimoni di Geova per la Puglia e la Basilicata. “La speranza aiuta una persona a guardare avanti con coraggio e fiducia verso la realizzazione delle promesse di Dio”. La cerimonia si aprirà e si chiuderà come di consueto con un cantico , seguito da una preghiera pronunciata da un ministro dei Testimoni di Geova. La parte principale dell’evento sarà il discorso che metterà in risalto il valore della morte di Gesù e del suo significato. Per la prima volta la Commemorazione della morte di Gesù si terrà in modalità ibrida. Seguendo il protocollo concordato con il governo, tutti i luoghi di culto saranno infatti gradualmente riaperti a piccoli gruppi di presenti, e chiunque desidera unirsi potrà farlo anche in videoconferenza attraverso la piattaforma Zoom. L’accesso all’evento è gratuito e non è richiesta alcuna registrazione. Le informazioni per partecipare localmente sono disponibili su jw.org.