Presidente greca in visita in Salento nella sede della Fondazione Notte della Taranta

 

La presidente greca Katerina Sakellaropoulou ha visitato la sede della Fondazione Notte della Taranta, a Melpignano, in provincia di Lecce, in occasione della sua due giorni in programma nei paesi della Grecìa Salentina.

“Sono veramente molto commossa – le sue parole – per aver constatato la continuità nei secoli della lingua, delle tradizioni, della vostra identità ma anche delle vostre radici comuni. Oggi sia la lingua che la musica costituiscono i ponti più forti e consolidati tra i due Paesi”.

L’unione dei dodici comuni di lingua ellenofona del Salento ha deciso di conferirle la cittadinanza onoraria. Accompagnata dal presidente dell’unione dei comuni, Roberto Casaluci e dalla vice sindaca di Melpignano Eleonora Gaetani, la presidente Sakellaropoulou è stata accolta dal presidente della Fondazione Massimo Manera e dall’Orchestra Popolare che hanno donato il tradizionale tamburello.
“Noi sappiamo che la Notte della Taranta valorizza la lingua grica – ha detto ancora la presidente greca – Quest’Orchestra ha cantato in modo eccellente, ecco perché ci piacerebbe ospitarla in Grecia”. Con i brani in grico Aremu, Klama e Calinitta, Enza Pagliara, Stefania Morciano, Consuelo Alfieri, Antonio Amato, Giancarlo Paglialunga, i musicisti Gianluca Longo, Giuseppe Astore, Antonio Marra, Roberto Gemma e i ballerini Mihaela Coluccia, Serena Pellegrino, Andrea Caracuta e Fabrizio Nigro hanno accolto la presidente che ha sottolineato: “pur non comprendendo ogni sillaba di questi meravigliosi versi, le voci colme e piene di nostalgia mi hanno commosso”.