Agricoltura, biostimolanti per incrementare le colture: evento sul tema a Bari

Incrementano la resistenza delle colture nei confronti dei vari stress ambientali, tra cui salinità, siccità, danni da sbalzi termici, e aumentano la qualità delle produzioni. Sono i biostimolanti, preziosi alleati di tecnici e agricoltori. Le loro proprietà sono state presentate durante la terza “Biostimolanti Conference” tenutasi a Bari al Nicolaus Hotel lo scorso 2 e 3 marzo. Sul palco barese si sono alternati 21 relatori istituzionali italiani e internazionali, provenienti da 13 centri di ricerca e 28 relatori aziendali. Due giornate divise in 4 Sessioni riguardanti diversi temi.

L’evento è stato organizzato con l’obiettivo di colmare il vuoto conoscitivo in questo ambito, divulgando le peculiarità tecniche e normative di questa categoria di sostanze.

I biostimolanti sono prodotti contenenti sostanze e microrganismi in grado di sostenere la crescita e lo sviluppo delle piante durante tutto il ciclo di vita della coltura. Essi hanno la capacità di stimolare quei processi naturali della pianta per cui migliorano l’assorbimento, l’efficienza d’uso dei nutrienti e la qualità delle colture.