Regione e sistema universitario della Puglia insieme per gli studenti ucraini

Interventi straordinari a supporto degli studenti e delle studentesse ucraini. Se n’è parlato questa mattina in un incontro tra l’assessore regionale all’Università e Diritto allo Studio, Sebastiano Leo, e i Magnifici Rettori delle università pugliesi con i loro delegati alla mobilità internazionale. Tra le proposte, alla luce della grave crisi internazionale, ci sono quelle di allungare il periodo di permanenza degli studenti ucraini già in Puglia grazie al programma Erasmus e l’assegnazione di borse di studio dedicate agli studenti profughi/richiedenti asilo. L’amministrazione regionale si è prontamente resa disponibile ad immaginare soluzioni che garantiscano accoglienza, partendo da un incremento dei servizi per il diritto allo studio per studenti e studentesse ucraini.

“Seguiamo con grande apprensione quello che sta accadendo in Ucraina – ha commentato l’assessore Leo -, giorni terribili per un Paese nel cuore dell’Europa che non possiamo e non vogliamo lasciare da solo. Per questo ho voluto incontrare tutte le università della Puglia per capire con tempestività come procedere insieme per offrire il massimo supporto agli studenti e alle studentesse ucraini presenti nella nostra regione”. Sul tema è intervenuto anche il rettore Uniba, Stefano Bronzini.