Cultura: Cgil, Cisl e Uil, su biblioteche intervenga Regione Basilicata

Potenziamento della pianta organica, aumento delle risorse finanziarie e “inquadramento” tra le competenze regionali: sono gli interventi e le priorità chiesti alla Regione Basilicata dalle segreterie di Cgil, Cisl e Uil della provincia di Matera per il rilancio delle biblioteche provinciali di Potenza e Matera. La richiesta è motivata con l’aggravamento della crisi seguita alla mancata attuazione della riforma Delrio sugli enti locali e alla bocciatura del referendum attuativo del 2016 che ha complicato la situazione delle istituzioni culturali. ”Oggi – hanno scritto i segretari Eustachio Nicoletti (Cgil), Giuseppe Bollettino (Cisl) e Bruno Di Cuia (Uil) – con la legge regionale 27/2015, che ha dettato le disposizioni in materia di patrimonio culturale, le due biblioteche ex provinciali potrebbero trovare, in un quadro di riordino del sistema culturale della Regione, la loro collocazione definitiva mediante l’incardinamento dei servizi bibliotecari entro l’ambito delle competenze della Regione Basilicata”.