Puglia e Basilicata, confermate in zona bianca per altri 7 giorni

Nessun passaggio di colore, Puglia e Basilicata ancora in zona bianca, almeno per i prossimi 7 giorni, in un’Italia che si colora lentamente di giallo e arancione.

Nonostante i numeri che hanno caratterizzato le ultime settimane nelle due regioni (in termini di aumento dei casi positivi e occupazione dei posti letto nei reparti Covid e nelle terapie intensive) la cabina di regia ha deciso che da lunedì prossimo Puglia, Basilicata, insieme al Molise, Sardegna e Umbria, rimangono in zona bianca.

Si colorano di giallo: Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Toscana, Veneto e Province autonome di Trento e di Bolzano. Scatta l’arancione per la Valle d’Aosta.

La Puglia si salva in extremis nel passaggio di colore: resta in zona bianca per un’altra settimana, nonostante il tasso di occupazione in terapia intensiva aveva raggiunto la soglia critica del 10%, mentre è stata ampiamente superata la soglia del 15% in area medica, dove la Regione ha anche innalzato i numeri dei posti letto. Ma il passaggio in zona gialla potrebbe avvenire già da lunedì 24.

La Puglia è una delle regioni classificate a rischio alto con alta probabilità di progressione e un indice rt che è arrivato a 2.

Anche in Basilicata la situazione non cambia: confermata la zona bianca nonostante l’aumento dei contagi e dei ricoveri. Salva per le percentuali di riempimento delle terapie intensive Covid, ancora tra le più basse d’Italia.