Puglia, infermiere di famiglia: presentata proposta di legge da M5S

Potenziare e migliorare la continuità assistenziale domiciliare a livello territoriale e gestire in modo integrato le condizioni di cronicità, fragilità e non autosufficienza, in collaborazione con i medici di medicina generale e gli altri professionisti. E’ l’obiettivo della proposta di legge presentata dai consiglieri pugliesi del M5S Marco Galante, Grazia Di Bari, Cristian Casili e Rosa Barone che mette al centro il ruolo dell’infermiere di famiglia. Una figura professionale già presente in alcuni paesi del mondo come Canada, Stati Uniti e Australia. In Italia negli anni sono state diverse le sperimentazioni e i modelli introdotti in alcune regioni come ad esempio in Regione Toscana. Tra i compiti dell’infermiere di famiglia c’è la promozione del benessere della persona assistita, della sua famiglia e della comunità e il monitoraggio dei bisogni sociali e sanitari.