Covid-19, calano del 97% rispetto all’anno scorso i contagi nelle scuole, merito del vaccino

Il vaccino anti-Covid funziona e si vede. Soprattutto tra i banchi di scuola, dove secondo l’ultimo monitoraggio condotto dall’Epidemic Intelligence Center dell’Asl di Bari, i numeri del contagio sarebbero scesi del 97%. Dai 243 casi positivi alla settimana registrati dall’11 al 16 ottobre del 2020, si è passati quest’anno, come si legge tra le pagine del Corriere del Mezzogiorno, a solo 8 nuovi contagi a settimana. Un risultato che quindi fa ben sperare per il futuro e che allontana di conseguenza il fantasma della dad. La campagna vaccinale nel mondo scolastico pugliese ha inoltre registrato numeri importanti, non solo nella fascia di età compresa tra i 12 e i 19 anni, ma anche tra i docenti e tra il personale Ata. Secondo i dati riportati dall’Asl di Bari, solo nel capoluogo pugliese la copertura con almeno una dose riguarda il 90% deegli studenti che frequentano le scuole medie e superiori e l’85% invece avrebbe completato il ciclo vaccinale. Situazione più o meno simile anche nelle provincie pugliesi. Intanto però, come emerge dal rapporto settimanale della struttura commissariale, in Puglia si registra maggiore indecisione nella popolazione di età compresa tra i 30 e 39 anni, dove il 18,34% dei cittadini non ha ancora ricevuto nemmeno una dose. Diverso è il discorso per i giovani tra i 12 e 19 anni, per i quali, fatta eccezione per 18enni e 19enni, è necessario anche l’autorizzazione dei genitori: in questo target i non vaccinati rappresentano il 23,08% del totale. Tra 20 e 29 anni, il 16,2% non si è sottoposto alla somministrazione; tra 40 e 49 anni si scende al 14,15%; tra 50 e 59 anni i non immunizzati sono l’11,39% del totale. Tra gli over 60, invece, l’adesione è stata quasi totale, si va dal 96% dei pugliesi tra 60 e 69 anni a oltre il 99% degli over 80.