Federfarma Puglia: “Incremento delle richieste sotto controllo: farmacisti sentinelle per informare e guidare cittadini”

“Abbiamo registrato sicuramente un incremento della richiesta a partire dalla giornata di ieri, ma al momento è una situazione di assoluta governabilità, anche per via dell’aumento del numero di farmacie che in questi giorni si sta registrando al sistema regionale per effettuare lo screening”: cosi’ il presidente di Federfarma Puglia, Francesco Fullone, dopo una mattinata passata a capire e gestire l’andamento della richiesta di tamponi e green pass in farmacia. Fullone ha chiesto almeno una settimana prima di presentare dei dati ufficiali consolidati, in grado anche di disegnare un trend o una curva.

Non ci sono quindi ancora dati precisi in grado di dare riscontro percentuale dell’aumento di richieste di tamponi e green pass da ieri, ma da una prima sommaria valutazione si può dire che oscillano tra il 30 e il 40 %, con chi parla però di valori più alti e chi invece di valori più bassi.

“Ci sono oltre 700 farmacie pronte a diventare hub attivi nella somministrazione del vaccino anti Covid – 19 – ha proseguito Fullone -. Il prossimo 25 ottobre inizieremo a raccogliere gli ordini per passare alla fase di somministrazione vera e propria a partire dai primi di novembre. In questa fase – ha aggiunto il presidente Federfarma regionale – uno dei nostri compiti è anche quello di cercare di ricondurre almeno una quota parte degli indecisi verso la scelta di vaccinarsi. E proprio in queste ore infatti, anche attraverso l’esecuzione dei tamponi per il rilascio di Green Pass stiamo iniziando a intercettare anche gli esitanti che sono in target per la somministrazione nelle farmacie e con alcuni stiamo instaurando un dialogo al momento di tipo informativo – ha concluso Fullone -, rispondendo a dubbi e domande che ancora ci sono intorno ai vaccini”.