Emiliano: “Tamponi gratuiti un errore per chi non si è vaccinato”

Le nuove decisioni dell’Esecutivo sull’obbligatorietà del green pass anche sui luoghi di lavoro sta accendendo il dibattito politico nel quale è intervenuto anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

Il governatore si è espresso a favore dell’ampliamento dell’obbligo. “Il governo ha fatto una cosa straordinaria – ha detto – il presidente del Consiglio Mario Draghi ha tutto il mio elogio insieme al ministro Brunetta”.

Un appoggio pieno, dunque, che lo allinea alla posizione di tutto il Partito Democratico.

Emiliano ha espresso anche la sua posizione sugli eventuali tamponi gratuiti per chi non possiede la certificazione verde legata al vaccino, definendoli un errore perché in questo modo chi non vuole vaccinarsi continuerà a non farlo.

Ancora, ha definito l’obbligatorietà vaccinale come l’estrema soluzione, rispondendo alle posizioni dei sindacati che hanno chiesto il vaccino obbligatorio. “L’obbligatorietà di un vaccino – ha proseguito il presidente della Regione – non è una barzelletta perché il corpo è sacro e ogni trattamento sanitario obbligatorio ha il suo impatto con conseguenze giuridiche”.

In conclusione del suo intervenuto avvenuto nel corso di un dibattito al Medimex di Taranto, Emiliano ha ricordato che la Puglia è la regione che ha somministrato più dosi di vaccino nelle fasce d’età maggiormente a rischio, facendo crollare del 50% i contagi anche grazie all’imponente somministrazione nella fascia d’età 12-19 anni.