Sanità: riaprono cinque Ospedali di Comunità nel Foggiano

Sono cinque gli Ospedali di Comunità (O.d.C.) della provincia di Foggia che saranno nuovamente operativi. Si tratta di strutture territoriali di ricovero breve, rivolte a pazienti che necessitano di interventi sanitari a bassa intensità clinica, o di assistenza e sorveglianza sanitaria infermieristica continuativa, anche notturna, non erogabili, per varie ragioni, a domicilio. “La pandemia – spiega il direttore generale della Asl Foggia, Vito Piazzolla – ha imposto la sospensione delle attività in servizi particolarmente delicati come gli Ospedali di Comunità.

L’attuale andamento epidemiologico e i traguardi raggiunti dalla campagna vaccinale ci consentono, oggi, di riaprire queste strutture che rappresentano un importante collegamento tra l’assistenza ospedaliera e quella domiciliare”. In provincia di Foggia gli Ospedali di Comunità sono dislocati nei comuni di: Vico del Gargano, Vieste, San Nicandro Garganico, Panni, Torremaggiore. Espletate le procedure per il reclutamento di infermieri e operatori socio-sanitari, riapriranno immediatamente le strutture di Panni e San Nicandro Garganico, risultate, al momento, maggiormente aderenti agli standard regionali. Subito dopo saranno aperte anche le altre sedi di Vico del Gargano, Vieste e Torremaggiore, appena ultimati gli interventi necessari. In queste strutture possono essere ospitati, per un tempo massimo di 20 giorni, pazienti con patologie acute o patologie croniche riacutizzate che necessitano di completare il processo di stabilizzazione clinica o pazienti che necessitano di osservazione e continuità terapeutica e riabilitativa.