Trasporti, Cils Basilicata chiede maggiore coinvolgimento in vista della riapertura di scuole e fabbriche

 

Anche in Basilicata il settore dei trasporti ha ancora della strada da percorrere per risolvere le problematiche in vista della riapertura di fabbriche e scuole, per questo il segretario generale della Cisl lucana, Vincenzo Cavallo, è tornato a chiedere la convocazione di un consiglio regionale tematico. “Occorre garantire – ha dichiarato Cavallo- la piena sicurezza e incolumità del personale di bordo che già sconta una condizione di forte stress e preoccupazione per le difficoltà strutturali in cui versa il trasporto pubblico lucano e delle molte vertenze ancora aperte”. Stando alle nuove direttive ministeriali, inviate al Comitato tecnico scientifico e alle Regioni, a bordo dei mezzi oltre al controllo dei titoli di viaggio andrà verificato anche il rispetto delle misure anti-contagio: mascherina e metro di distanziamento. “È chiaro che non si può chiedere agli autisti di fare anche i controllori – sostiene la Cisl- quindi va definito un piano del fabbisogno di personale da adibire ai nuovi compiti di controllo previsti dalle linee guida”. Ai tavoli prefettizi dedicati all’organizzazione dei trasporti dovranno sedere anche i sindacati, è la richiesta della Cisl, che sottolinea come un sistema dei trasporti efficace, efficiente e pacificato sia precondizione per garantire la ripartenza in piena sicurezza di fabbriche e scuole.