Migranti: sbarco nel Barese, circa 60 turchi con bambini

Circa sessanta migranti, tutti provenienti dalla Turchia e muniti di passaporto, sono sbarcati nella notte sulle coste di Mola di Bari. Quasi la metà è riuscita a fuggire dal porto, facendo perdere le proprie tracce.
In 36 sono stati bloccati e sottoposti alle procedure di identificazione e ai controlli sanitari, proseguiti nella mattinata. Tra i 36 identificati ci sono diverse famiglie; una decina sono donne, 5 bambini, la più piccola dei quali ha 4 anni; il resto uomini. Sono arrivati sulle coste baresi a bordo di una nave da diporto lunga circa 18 metri battente bandiera statunitense. I tamponi Covid antigenici eseguiti nelle scorse ore hanno dato tutti esito negativo e adesso si attende il risultato dei test molecolari per poi trasferire i 36 migranti nel centro di accoglienza di Bari-Palese. “Quando è stato segnalato lo sbarco – spiega il sindaco di Mola di Bari, Giuseppe Colonna, che è andato sul posto – si è subito attivata la macchina della solidarietà, con le associazioni di volontariato e i commercianti della zona che hanno portato viveri e cuscini”. A coordinare le operazioni di riconoscimento sono intervenuti gli uomini della Capitaneria di Porto, di polizia, carabinieri e Guardia di Finanza, con il supporto della Polizia locale.