Bosco Difesa Grande, dopo l’emergenza le associazioni chiedono risposte

Si sono dati appuntamento davanti al palazzo di Città, a Gravina in Puglia, cittadini e associazioni ambientaliste per sollecitare un confronto con l’amministrazione comunale e tutti gli enti preposti alla salvaguardia di uno dei polmoni verdi più grandi di Puglia.

Guidati da Vincenzo Florio, presidente dell’associazione “Bosco Difesa Grande”, è stato chiesto a gran voce che l’amministrazione comunale metta in campo sin da subito una politica di tutela della parte sana del bosco contemporaneamente a interventi di messa in sicurezza delle zone percorse dal fuoco. In attesa di una precisa quantificazione dei danni provocati dall’ultimo devastante incendio, la società civile chiede un tavolo tecnico per ridiscutere tutti insieme il futuro del bosco.