Covid, nuove ipotesi su obbligo di green pass e mini zone rosse

Il mese di agosto sarà cruciale per arginare l’aumento dei contagi da covid19, incrementati nelle ultime settimane a causa dei maggiori spostamenti per le ferie estive, ma un ruolo cruciale potrebbero aver giocato anche i festeggiamenti legati alla vittoria dell’Italia a Euro2020. Sicilia, Puglia e Sardegna, mete preferite dai turisti, sono infatti le regioni che hanno registrato un maggior aumento.

Il Governo si riunirà il 4 agosto per discutere sia del ritorno a scuola sia dell’estensione dell’obbligo di green pass ai trasporti a lunga percorrenza e al personale scolastico.

Tra le ipotesi più accreditate, quella di istituire delle mini zone rosse in caso di focolai da coronavirus. Rischiano invece la zona gialla le regioni che superano il 10% dell’occupazione delle terapie intensive e il 15% dei reparti ordinari.

Resta inoltre aperta la strada di aggiungere nuove restrizioni nelle regioni con maggiore affluenza turistica. Qui, potrebbe essere reintrodotto l’obbligo della mascherina all’aperto oltre che la distanza di almeno dieci metri tra gli ombrelloni negli stabilimenti balneari.

Accende ancora il dibattito all’interno della maggioranza anche l’estensione dell’obbligo del green pass a chi viaggio in aereo, treno o traghetto e al personale scolastico in vista della riapertura in presenza di settembre. Per quanto riguarda questi ultimi, il Governo potrebbe decidere di attendere i dati della seconda metà di agosto prima di esprimersi a riguardo.