Scuola, delegazione di genitori ricevuta in prefettura a Bari

La scuola deve riprendere in presenza e deve essere garantita costanza e sicurezza. È quello che chiede la delegazione dei genitori che è stata ricevuta in prefettura dal vice capo di gabinetto della prefettura.

Preoccupano i risultati dello scorso anno scolastico e della dad, bocciati dai risultati delle prove Invalsi. E, per la seconda volta in due mesi, i rappresentanti delle associazioni dei genitori hanno preteso risposte nella speranza che non si ripetano più le incongruenze dello scorso anno scolastico.

Nessun investimento per la stabilizzazione dei docenti e nessuna riduzione delle classi pollaio: questa la denuncia al termine di mesi in cui, secondo la delegazione, la regione Puglia non ha fatto nulla per dare risposte concrete mentre il ritorno in classe al 100%, con l’aumento dei contagi di questi giorni, sembra sempre meno concreto.