Aqp insieme al Politecnico di Bari per la valorizzazione del proprio patrimonio artistico

Il progetto di restauro e la conservazione del patrimonio storico-artistico di Acquedotto Pugliese insieme alla quantificazione del valore degli arredi artistici, realizzati da Duilio Cambellotti per il Palazzo dell’Acqua. È l’obiettivo del protocollo d’intesa sottoscritto tra Acquedotto Pugliese e il Dipartimento di Scienze dell’Ingegneria Civile e dell’Architettura del Politecnico di Bari. Il progetto si realizzerà nel giro di un anno anche attraverso l’attivazione di borse di studio destinate agli allievi. L’accordo è stato siglato dal presidente di Aqp, Simeone di Cagno Abbrescia, e dal Rettore, Francesco Cupertino, nella sala del consiglio del Palazzo dell’Acqua.

L’Acquedotto Pugliese possiede un ingente patrimonio storico, artistico e fotografico: 500 pezzi, tra arredi e complementi di arredo, ispirati al mondo dell’acqua e realizzati su disegno di Duilio Cambellotti, nella maggior parte restaurati ed esposti nel museo.