‘Falcon strike 2021’ a San Giovanni Rotondo: “Tra eventi addestrativi più importanti dell’Aeronautica”

E’ uno degli “uno degli eventi addestrativi più importanti dell’anno organizzati dall’Aeronautica Militare”. Continua a San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia, dalla base aerea di Amendola, sede del 32° Stormo, l’esercitazione aerea multinazionale ‘Falcon Strike 2021’.

L’esercitazione, come comunicato dall’Aeronautica Militare, mira a favorire la standardizzazione tra forze aeree di diverse nazioni in termini di metodologie addestrative e tattiche operative comuni e si inserisce nel processo di integrazione fra sistemi d’arma di 4ª e 5ª generazione che la Forza Armata sta portando avanti in modo intensivo sin dall’ingresso in linea del nuovo caccia F-35.

“Nell’evento esercitativo multinazionale fino al 15 giugno – si legge nella nota dell’Aeronautica Militare – sono impegnati oltre 50 velivoli, tra caccia, aerei da trasporto e da rifornimento in volo e altri assetti di supporto. E per la prima volta in Europa operano insieme F-35A e F-35B di quattro diverse nazioni, ovvero Stati Uniti, Italia, Regno Unito e Israele, che hanno aderito al programma Joint Strike Fighter (JSF).

Durante l’evento, gli equipaggi di volo e i team di supporto hanno la possibilità di addestrarsi in scenari creati per simulare varie tipologie di missioni.

Le attività di volo vengono svolte all’interno di spazi aerei dedicati all’addestramento, nell’ambito dei quali saranno svolti programmi mirati e funzionali alle esercitazioni in corso.