Alle “Olimpiadi della Prevenzione” premiate le scuole pugliesi e i campioni del videogame”ScacciaRischi”

Si è conclusa la Terza Edizione de “Gli Scacciarischi: le Olimpiadi della Prevenzione”

Proclamati i vincitori del videogioco ScacciaRischi, ideato per aiutare i più piccoli ad orientarsi sui temi della sicurezza e della prevenzione. Ai vincitori sono stati consegnati premi in denaro per il miglioramento delle condizioni di sicurezza degli edifici scolastici.

Nei giorni lunghi e difficili della pandemia, migliaia di bambini e ragazzi pugliesi, hanno imparato le principali regole sulla sicurezza e sulla prevenzione dei rischi, giocando al videogame. ScacciaRischi è il primo videogioco italiano nato per affrontare l’emergenza pandemica e per gestire i pericoli in casa, a scuola e a lavoro; in tre edizioni le Olimpiadi hanno coinvolto oltre 25.000 studenti di 300 istituti scolastici pugliesi di primo e secondo grado, e 400 docenti. Solo quest’anno 6.700 studenti e 104 docenti.

L’iniziativa, frutto di un progetto educativo promosso dall’Inail Puglia e dall’Assessorato alla Salute della Regione Puglia, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, è stata rivolta agli studenti delle scuole primarie e secondarie di I grado pugliesi.

Il videogioco ScacciaRischi, che rappresenta il primo caso nazionale di studio sul rapporto tra videogiochi e bambini/ragazzi, è in grado di generare emozioni positive, che sono il mezzo principale per far acquisire comportamenti sani in modo giocoso.

Il videogame è ora un modello di studio anche per i ricercatori dell’Università di Bari.