Acciaierie Italia: da cda ok al bilancio dopo Consiglio Stato

“L’approvazione del bilancio 2020 da parte del consiglio di amministrazione è in attesa della sentenza del Consiglio di Stato, che si esprimerà sull’appello proposto contro l’ordinanza del sindaco di Taranto di febbraio 2020”, che impone lo spegnimento dell’aria a caldo dell’ex Ilva, come già confermato dal Tar Lecce. Lo comunica in una nota
Acciaierie d’Italia, la newco costituita da Invitalia e Arcelor Mittal, dopo le indiscrezioni di stampa relative all’approvazione del bilancio 2020.
Acciaierie d’Italia sottolinea inoltre che “nell’accordo firmato” da ArcelorMittal “con Invitalia il 10 dicembre 2020, è
espressamente previsto che l’approvazione del bilancio 2020 non richiede il voto favorevole di Invitalia o dei consiglieri da essa designati”; e che “i dati riportati da alcuni mezzi d’informazione su alcune poste di bilancio 2020, relativi in particolare al debito verso fornitori, sono privi di ogni fondamento”. Acciaierie d’Italia ribadisce infine “di avere sempre goduto di una posizione finanziaria netta largamente positiva, anche alla data di scadenza del bilancio 2020”.