Puglia, pubblicato un bando per formare tutor di minori stranieri non accompagnati

Abbaticchio: “Così il tutore diventa punto di incontro tra operatività sociale e il vissuto di quotidiano di un ragazzo”

Un corso gratuito per diventare tutori di minori stranieri non accompagnati. Così la Regione Puglia ha pubblicato l’avviso pubblico per la selezione e la formazione di persone che possano e vogliano confrontarsi con un obiettivo importante. Perché non si tratta solo della firma su un documento o una mera questione legale. La partecipazione al bando rappresenta espressione di genitorialità sociale e di cittadinanza attiva. Una missione che mira sì alla rappresentanza giuridica di un minore straniero non accompagnato, ma anche e soprattutto alla relazione con il ragazzo e alla comprensione dei suoi bisogni e dei suoi problemi. A spiegarlo, in un videomessaggio, è Ludovico Abbaticchio, garante regionale dei diritti del minore