Regione Puglia: ok a documento “Agenda di Genere”, al via le consultazioni

La Giunta della Puglia guidata da Michele Emiliano ha dato il via libera oggi al documento di proposta dell’Agenda di Genere, con cui apre al confronto e alla partecipazione del partenariato e del mondo delle associazioni femminili, al fine di raccogliere entro giugno proposte e osservazioni, integrandosi con il nuovo ciclo di programmazione 2021-27 e con gli obiettivi del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

“Questo documento – commenta Emiliano – è una base di discussione concreta, un punto di partenza e non di arrivo, che prosegue adesso con la partecipazione di tutti. Siamo la prima Regione a dotarsi di una Agenda di Genere delle politiche regionali aperta al contributo del partenariato socio economico e delle associazioni di donne, e capace davvero di attraversare tutte le aree di policy: dalle politiche per l’istruzione alle politiche per lo sviluppo economico, culturali e per l’innovazione”.

“Quella scritta oggi – conclude – è la prima pagina di un libro importante, che sta a noi rendere ricco di politiche concrete e innovative in ogni settore della vita economica sociale e culturale, affinché sia significativamente contrastata ogni forma di discriminazione di genere”. La Giunta si è avvalsa di un gruppo di lavoro inter-assessorile, con dirigenti e personale interno dotato di specifiche competenze e professionalità in materia di politiche di genere e programmazione. Ha operato con il contributo essenziale di molte altre dirigenti e funzionarie che hanno concorso ad una lettura di genere di molte politiche pubbliche rivolte alla qualità della vita e al benessere socioeconomico dei pugliesi. Questo gruppo proseguirà il suo lavoro presso la segreteria generale della presidenza per mettere a valore ogni apporto specialistico nel percorso di ascolto e confronto partenariale che e andrà avanti per i prossimi due mesi.