Vaccini Puglia, Emiliano: “Governo e Ue non sono in grado di fornire abbastanza dosi”

“Governo e Unione europea non sono in grado di fornirci le dosi necessarie, potremmo vaccinare tutti ma non ce la facciamo perchè non abbiamo dosi a sufficienza”, con queste parole alle telecamere di Rai1, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha risollevato il problema della scarsità  di vaccini in Regione. Dopo la lettera inviata nelle scorse settimane al commissario per l’emergenza Covid, Francesco Figliuolo, proprio per chiedere di anticipare la distribuzione e scongiurare rallentamenti, Emiliano ha dichiarato che se le dosi fossero in numero sufficiente tutti i pugliesi sarebbero già stati vaccinati. Il presidente è poi intervenuto sulle questioni che stanno infiammando il dibattito politico degli ultimi giorni: coprifuoco e ritorno alla didattica in presenza. “Man mano che le temperature saliranno chiaro che bisogna far uscire un po’ di più i cittadini, l’orario del coprifuoco andrà spostato”, ha dichiarato Emiliano. Tuttavia è stato poi ribadito che “uscire di casa durante una pandemia è sempre un pericolo”. Precisazione arrivata in riferimento all’ordinanza regionale che ha permesso alle famiglie di continuare a optare per la didattica a distanza, nonostante le disposizioni governative abbiano fissato come obiettivo il rientro in presenza per le superiori al 75% anche nelle fasce di rischio più alte. “Il 90% delle famiglie pugliesi – ha sottolineato Emiliano-  ha lasciato i propri figli in Dad e questo  un loro diritto costituzionale”.