Basilicata, Ritirato lotto di mascherine prive del certificato di idoneità

 

 

Mascherine destinate anche a ospedali e operatori dei trasporti prive del certificato di idoneità. In queste ore sul territorio lucano si sta provvedendo al ritiro di alcuni lotti di mascherine non a norma, a seguito delle indagini condotte dal mese di marzo dalla Guardia di Finanza di Gorizia e che hanno portato al sequestro di altri lotti del genere in diverse parti d’Italia. Il dipartimento infrastrutture e mobilità della Regione Basilicata ha quindi indirizzato una comunicazione ai soggetti a cui sono stati consegnati di tali dispositivi chiedendone l’immediato ritiro. Si tratta dell’azienda ospedaliera Regionale San Carlo, delle aziende sanitarie di Potenza e Matera, del Crob di Rionero, Dell’azienda Cotrab, della Polizia Penitenziaria e della direzione generale del dipartimento politiche della persona. Il presidente della sezione di Matera della Società italiana di medicina generale, Erasmo Bitetti, ha comunicato che “dall’esame dei dispositivi forniti dalla ASM e dall’Ordine dei Medici di Matera nei mesi scorsi e custoditi nel suo armadietto risulta che sono TUTTI privi del certificato di idoneità!”. Le mascherine ritirate saranno raccolte nelle farmacie di riferimento per poi essere catalogate e stoccate in apposita sede.