Giorno del Ricordo. Basilicata, istituzioni tra incontri con le scuole e momenti solenni

Anche in Basilicata iniziative per il Giorno del Ricordo. Il Consiglio regionale ha promosso un incontro in Dad con classi di tre istituti superiori. A Potenza, accensione di una candela e lettura di messaggi da parte dei capigruppo di maggioranza comunale.

“Dialogo e ascolto siano punti cardini della società”. E’ il messaggio espresso dal presidente del Consiglio regionale lucano, Carmine Cicala, nel Giorno del Ricordo, indetto nel 2004 sul drammatico massacro delle foibe nel secondo dopoguerra con esodo giuliano-dalmata di tantissimi italiani. L’occasione tramite l’iniziativa “Percorso sulla memoria”, curato dalla struttura di Coordinamento di informazione, comunicazione ed eventi dell’organismo, in continuità con lo scorso anno, promotore di una lezione in Dad con alcune classi del Liceo Artistico Levi di Matera, Ipsia Giorgi di Potenza e Liceo Classico Fortunato di Rionero in Vulture. Oltre ai saluti istituzionali del consigliere segretario del Consiglio regionale, Gianni Leggieri, parola alla dirigente Patrizia Di Franco e agli alunni del Liceo Artistico Levi, ed ancora, lo storico Gaetano Morese ed il giornalista e scrittore Dino Messina.
A Potenza, una celebrazione si è svolta sul terrazzo del Palazzo della Cultura e del Turismo su iniziativa dei capigruppo di maggioranza comunale. Accesa una candela tra le note del violina della musicista Giulia Rubino. “Un momento solenne – ha detto il sindaco Mario Guarente – vicinanza a quanti subirono quelle orribili violenze e alle loro famiglie, e monito affinché tutto ciò non possa mai ripetersi”.