Gli Avvocati di Taranto contribuiscono all’acquisto di un’ambulanza per il Gruppo Protezione Civile

L’Ordine degli Avvocati di Taranto contribuisce all’acquisto dell’autoambulanza del Gruppo Protezione Civile di Taranto.

L’annuncio è stato fatto nel corso dell’ultima riunione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, in occasione del quale hanno giurato cinque nuovi Avvocati – quattro donne e un uomo – e una nuova “Abilitata al patrocinio sostitutivo”, una cosiddetta “praticante”, un evento svoltosi nell’Aula “Miro” del Tribunale di Taranto nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19.

Presente anche l’Avvocato Alessandro Basta, del Presidente Gruppo Protezione Civile Taranto, che nell’occasione ha voluto ringraziare i colleghi del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati per l’importante donazione a favore dell’acquisto di un’autoambulanza.

«Ad oggi questo dell’Ordine degli Avvocati è il più importante contributo per la raccolta di fondi che il Gruppo Protezione Civile Taranto – ha dichiarato il presidente Alessandro Basta – ha avviato per acquistare un’autoambulanza; ricordo che nello scorso marzo, in pieno lockdown, l’Ordine degli Avvocati ha sostenuto con un altro contributo l’attivazione del nostro servizio per la consegna dei farmaci a domicilio, a favore di persone anziane e impossibilitate ad allontanarsi dalle loro abitazioni».

«Invito tutti i cittadini a fare una donazione, anche piccola, anche solo dieci euro – ha poi detto Alessandro Basta – per riuscire a coronare il nostro sogno: acquistare un’autoambulanza da mettere a disposizione di tutta la comunità, con lo stesso spirito di servizio che ci vede impegnati ogni giorno a favore di chi ha bisogno di una mano (donazioni Iban IT39 R070 8715 8000 0000 0005 927 – info Cell. 3287142880 Facebook “Io sto con il gruppo protezione civile taranto”)».

«Non potevano non rispondere alla richiesta del Collega Avvocato Alessando Basta, rivoltaci in qualità di Presidente Gruppo Protezione Civile Taranto – ha dichiarato il Presidente dell’Ordine Degli Avvocati Fedele Moretti – perché, oltre alla natura solidale dell’iniziativa, che la rende di per sé meritoria del massimo sostegno da parte di tutti, consente al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di contribuire alla realizzazione di un progetto a favore della comunità in cui opera l’Avvocatura jonica».