Potenza, il Comune presenta un avviso pubblico per l’adozione di aree verdi

I soggetti interessati all’avviso pubblico finalizzato all’acquisizione di manifestazioni d’interesse per l’adozione di aree verdi pubbliche, dovranno produrre istanza entro il prossimo 28 febbraio. Questo uno degli elementi illustrati nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, che ha visto gli interventi del sindaco Mario Guarente e dell’assessore all’Ambiente Alessandro Galella. Nel corso dell’incontro con i giornalisti i due amministratori hanno avuto modo di spiegare come coloro che sono interessati all’affidamento dell’attività di cura e manutenzione del verde pubblico, potranno proporre la propria candidatura compilando l’apposito modulo reperibile sul sito internet del Comune. Si tratta di aree attrezzate, rotatorie, aiuole spartitraffico stradali, aree ubicate nel centro storico, aiuole fiorite, aiuole verdi generiche, parchi. A seguito dell’atto di adozione il Comune farà realizzare sull’area individuata un cartello con il logo del Comune e le indicazioni di chi gestisce la manutenzione. “Abbiamo ridefinito un percorso già intrapreso in precedenza – ha spiegato l’assessore Galella – andando meglio a puntualizzarne i contorni, anche sulla base dell’esperienza maturata, con alcuni ottimi esempi e altri, che invece, pur avendo assunto analogo impegno, si sono rivelati non all’altezza delle aspettative”. I criteri che si seguiranno per l’assegnazione saranno il valore del progetto in termini di fruibilità e utilità per la collettività, il progetto di manutenzione dell’area affidata, la possibilità di aderire a iniziative di tipo ambientale, sportivo, culturale, coordinandosi con l’Amministrazione comunale, Associazioni ed Enti, iniziative che potranno essere finalizzate alla sensibilizzazione riguardo all’utilizzo consapevole e rispettoso degli spazi verdi. Ancora l’impegno a garantire un servizio di guardiania, di apertura e chiusura di particolari aree verdi, parchi inclusi. Per quel che attiene agli interventi ammessi sono comprese le manutenzioni ordinarie e quelle con migliorie. Avranno la facoltà di presentare la manifestazione d’interesse cittadini in forma associata e organizzazioni di volontariato la cui sede sia sul territorio comunale, singoli cittadini residenti a Potenza, istituti scolastici, parrocchie, operatori economici. “Non è un voler delegare la manutenzione del verde cittadino ad altri, – ha evidenziato il Sindaco – ma è la volontà di avvicinare la nostra comunità ai propri spazi, l’intento di recuperare e vivere anche le aree vicine alle nostre abitazioni, facendone dei luoghi piacevoli, che sentiamo nostri, dei quali ci prendiamo cura e sui quali poter vivere esperienze di socializzazione circondati dal bello”.