Esodo natalizio, stazioni e aeroporti pugliesi si preparano al grande rientro

Attesi 30mila arrivi prima dello stop alla circolazione. Colamussi: “Anche le Fal pronte a operare in sicurezza”

Un esodo annunciato, di fronte al quale si stanno mettendo in atto tutte le possibili contromisure per evitare che possa essere fonte di ulteriori contagi. Sono circa 30mila i pugliesi che dovrebbero rientrare a casa per le vacanze di Natale, oltre alle migliaia di lucani che potrebbero utilizzare le infrastrutture della Puglia per raggiungere le loro città di origine. Stazioni e aeroporti pugliesi sono già pronti a reggere l’impatto dei movimenti, che dovrebbero raggiungere l’apice tra lunedì 21 e martedì 22 dicembre. Rafforzati i controlli nelle principali strutture, con Trenitalia che annuncia Frecce straordinarie per compensare il taglio del 50% dei posti a bordo per garantire il distanziamento tra le persone. Posti di blocco saranno messi in atto in stazioni e aeroporti da parte delle Forze dell’Ordine per evitare assembramenti all’arrivo. Anche le Ferrovie Appulo Lucane sono pronte per garantire i servizi di collegamento in sicurezza.

Colamussi lamenta la mancanza di indicazioni precise da parte del Governo.