Covid-19, controlli nel barese: a novembre sanzioni raddoppiate per violazione norme anticontagio

Sono quasi raddoppiate a novembre le sanzioni per violazione delle norme anti-Covid nell’area metropolitana di Bari rispetto al mese precedente, a fronte dello stesso numero di controlli effettuati.

E’ quanto emerge dall’analisi dei dati forniti dalla Prefettura di Bari su controlli e sanzioni da parte delle forze dell’ordine nel territorio provinciale. Le persone controllate a novembre sono state 55.077 e di queste 1.454 sono state sanzionate, altre sette denunciate per violazione della quarantena obbligatoria per persone positive al Covid. A ottobre, invece, i controlli erano stati 54.931 e le persone sanzionate erano state 842, più 3 per violazione della quarantena. Le sanzioni riguardano prevalentemente l’uso scorretto della mascherina, il mancato rispetto del distanziamento e del divieto di assembramenti. Nell’ultimo mese sono state controllate anche 3.365 attività, 55 delle quali sanzionate e per 8 è stata disposta la sospensione o chiusura. Complessivamente, dall’inizio della pandemia, nel territorio metropolitano barese sono state controllate 577.118 persone, 14.138 sanzionate e 17 denunciate per violazione della quarantena e 42.894 attività, 269 titolari sanzionati e 53 attività sospese o chiuse.