Chiusura plessi in Basilicata: “Inascoltata proposta alternativa, DaD causa dispersione”

Avevamo proposto chiusura solo nei comuni a rischio contagio. Difficoltà su docenti e famiglie, la didattica a distanza pone il rischio della dispersione degli alunni. E’ quanto afferma Claudia Datena, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata.

In Basilicata – zona arancione – fa ancora discutere la decisione del governo Bardi di chiudere i plessi fino al 3 dicembre. A sostegno, resi noti alcuni dai, nonostante il responsabile della Task Force Covid-19, Vincenzo Barile, abbia parlato di una incidenza dei contagi sulla popolazione scolastica di appena lo 0,4%. Affranta la dirigente regionale per conto del MIUR, Claudia Datena. Criticità sulla didattica a distanza, alla luce di una mappatura – è emerso – causa di dispersione degli alunni.