Cordoglio da Puglia e Basilicata per la scomparsa della governatrice di Calabria, Jole Santelli

Emiliano: ” Sconvolto da questa notizia che ci coglie impreparati”, Bardi: “donna forte nella vita, lungimirante nella politica”.

L’improvvisa scomparsa della presidente della Regione Calabria Jole Santelli, venuta a mancare a 52 anni la notte scorsa nella sua abitazione di Cosenza forse per un malore, ha sconcertato ed emozionato tutti coloro che sopratutto negli ultimi mesi hanno incrociato la sua strada e che in queste ore stanno inviando messaggi di cordoglio.

Prima donna a guidare la Calabria era da tempo malata di cancro ma questo non le ha impedito fino a qualche giorno fa di far fede ai suoi impegni di natura istituzionale e politica. Eletta deputata già nel 2001 nel corso della sua carriera politica è stata sottosegretaria al ministero della giustizia in due governi Berlusconi poi al Ministero del lavoro con Letta.

Lo scorso mese di settembre è stata a Bari insieme agli altri tre governatori di Forza Italia, tra i quali il presidente della Basilicata, Vito Bardi per sostenere la campagna a governatore di Raffaele Fitto. Ed è proprio a quella occasione che va il ricordo di Fitto “sul palco a Bari, durante la campagna elettorale, a sostenere la mia candidatura con tutta la forza, l’energia e la passione che lei metteva in ogni cosa che faceva. Jole, donna e politica straordinaria, ci mancherà tantissimo!”.

“Sono sconvolto da questa notizia che ci coglie impreparati. Abbiamo lavorato fianco a fianco in tutti questi mesi. Ci siamo conosciuti, stimati. Abbiamo collaborato sempre. E siamo diventati amici. Adesso questo dolore grandissimo e improvviso”. Ha scritto su Facebook il governatore Michele Emiliano: “Dalla Puglia” ha aggiunto “ci uniamo alla Calabria e ci stringiamo alla tua famiglia, ai tuoi cari, a tutta la tua comunità”.

“La scomparsa di Jole Santelli lascia un vuoto incolmabile in quanti l’hanno conosciuta ed apprezzata” dichiara il governatore lucano Vito Bardi secondo il quale “La Calabria perde un grande Presidente. Era una donna forte nella vita e lungimirante nella politica. Arrivi la mia vicinanza”. Cordoglio espresso a nome dell’intera assise lucana anche dal presidente Cicala.

Dalla Basilicata arrivato anche il cordoglio dai sindaci di Potenza e Matera, con Guarente che la ricorda come una “guerriera onesta e straordinariamente innamorata della nostra terra” e Bennardi che si dice incredulo per “una notizia che non avremmo mai voluto avere”.