Taranto: Conferenza unificata Stato Regioni approva le regole condivise per riapertura scuole

La seduta straordinaria della Conferenza Unificata, Stato Regioni ed Enti Locali, convocata dal ministro per gli affari regionali, Francesco Boccia in modalità di videoconferenza dalla prefettura di Taranto sull’ordine del giorno che sta impegnando moltissimo le Regioni in un confronto col Governo sulle indicazioni operative per la “gestione di casi e focolai di Sars-Cov-2 nelle scuole e nei servizi operativi per l’infanzia” ha approvato all’unanimità il documento redatto dall’Istituto Superiore di Sanità, Ministero della Salute, Ministero dell’Istruzione e Inail.

Se sulle indicazioni operative condivise per evitare “frammentazione e disomogeneità” c’è stata condivisione non si puo’ dire altrettanto sul problema relativo al trasporto degli studenti.

“Abbiamo sollecitato l’esecutivo” ha detto alla vigila degli incntri il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini “ad una comune assunzione di responsabilità per una decisione condivisa che consenta – rispettando il più possibile condizioni di sicurezza – la completa funzionalità dei mezzi pubblici. Abbiamo comunque riscontrato attenzione da parte del Governo e mi auguro che già nelle prossime ore possa delinearsi un percorso condiviso”.

“La scuola potrebbe produrre un lieve incremento dell’indice di trasmissione” del Covid, così “come accaduto all’estero” spiega Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico che annuncia la consegna a breve di oltre 10 milioni di mascherine alle scuole.

Scuole per le quali il ministro Azzolina conferma l’apertura il 14 settembre e ricorda come siano stati stanziati 2,9 miliardi. “Nessuno come noi in Ue”, osserva.