Bari, piazze piene e locali affollati: non tutti rispettano l’obbligo della mascherina

L’ordinanza del Governo prevede di indossare la mascherina dalle 18 alle 6

 

C’è chi passeggia senza mascherina mano nella mano con il partner, chi la indossa solo in luoghi affollati o tra gruppi di gente. Non tutti sembrano seguire le ultime direttive governative. L’ordinanza del ministero della Salute prevede infatti l’obbligo di indossare le mascherine dalle 18 nelle piazze e nelle strade di tutto il territorio nazionale soltanto nei luoghi in cui esiste un reale rischio di assembramenti. Una novità che viene introdotta insieme alla chiusura delle discoteche.

 

I baresi non rinunciano al passeggio e alla movida nelle strade principali delle serate baresi. corso Vittorio Emanuele, via Sparano, Piazza Ferrarese e Mercantile. Il centro di Bari non sembra subire le conseguenze dell’aumento dei contagi. Sono in tanti a sottovalutare il rischio anche dopo l’appello lanciato qualche giorno fa dal primo cittadino Antonio Decaro che su un post social aveva invitato i cittadini a rispettare le regole anti Covid. “Quanto ci costa una mascherina? – si leggeva nel post – Può costarci 50 centesimi o una vita umana. Può costarci la libertà, un altro anno scolastico a casa, i sacrifici di una famiglia che ha investito i risparmi di una vita nella propria attività o addirittura il fallimento dell’intero Paese. Vale tutto questo una mascherina?”.

 

Quasi assenti i controlli delle forze dell’ordine che probabilmente aumenteranno nei prossimi giorni a causa dell’aumento dei contagi in Puglia. Attualmente i casi positivi in regione sono 325, di cui molti provenienti da paesi stranieri. Una estate particolare, sicuramente meno spensierata e rilassante rispetto agli altri anni che potrebbe peggiorare. Ci si affida quindi al buon senso dei cittadini e alla speranza che possano rispettare maggiormente le regole nei prossimi giorni.