Puglia, tamponi per chi rientra da paesi a rischio: attivi laboratori pubblici, privati e postazioni drive through

I dipartimenti di prevenzione delle Asl pugliesi hanno preso in carico i cittadini rientrati dal 12 agosto da Grecia, Spagna, Malta e Croazia

 

Un monitoraggio costante per cercare di tenere a bada il virus. Tredici laboratori pubblici, a cui si aggiungono altri dodici privati, insieme ai drive-through, ovvero le postazioni in cui è possibile effettuare il tampone senza scendere dalla propria auto. E’ questa la rete attivata dal dipartimento Promozione della Salute sull’intero territorio regionale, per garantire l’esecuzione dei test per il Covid-19 per chi arriva in Puglia a partire dal 12 agosto, da Grecia, Malta, Spagna (e a partire dal 13 anche dalla Croazia).

 

Chi rientra da questi Paesi deve autosegnalare la propria presenza sul sito della Regione e mettersi in isolamento fiduciario. Il tampone in Puglia viene effettuato dopo le 72 ore dal rientro e solo dopo l’esito negativo è ammesso il rientro in comunità e la fine dell’isolamento. “I dipartimenti di prevenzione delle Asl pugliesi – fanno sapere dal Dipartimento – hanno preso in carico i cittadini rientrati dal 12 agosto da questi Paesi e stanno effettuando nei tempi previsti i tamponi man mano che maturano le 72 ore. Una attività che proseguirà senza sosta e che si aggiunge ai test che vengono effettuati sui contatti stretti di casi covid, su chi presenta sintomi, su chi deve recarsi in strutture ospedaliere”. Per effettuare i tamponi è operativa anche la rete di Drive-through, postazioni per effettuare il test senza scendere dalla propria auto, per evitare attese e disagi e ridurre al minimo i tempi di isolamento fiduciario. Per quanto riguarda la nostra provincia, i Drive-through sono attivi al momento nelle strutture territoriali Asl di Altamura, Noicattaro, Giovinazzo, Alberobello, Bari all’ex Cto (Le 5 postazioni della ASL Bari da oggi fanno orario 8-18 e lavoreranno anche sabato e domenica).

 

A queste strutture si aggiunge la rete dei laboratori privati che effettuano i test molecolari. Sino al 31 agosto chi rientra dal Grecia, Malta, Spagna e Croazia, trascorse almeno 72 ore dal suo ingresso nel territorio regionale (in isolamento fiduciario) può scegliere di recarsi presso un laboratorio della rete privata per effettuare il tampone.