Taranto, accordo tra comune e Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale

Scuola, si riparte in sicurezza e nel rispetto delle norme anti-covid

 

 

É stato messo in campo un pacchetto di misure per contrastare le difficoltà del sistema socio-economico, derivanti dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, nell’area di Taranto. È stata denominata “Ula3,0” la misura voluta all’amministrazione comunale di Taranto, sarà sottoscritta in prima istanza dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Anna Cammalleri, e successivamente dai singoli istituti ricadenti sotto la competenza del Comune della città dei due mari. Importanti obiettivi riguarderanno il mondo della scuola e, in particolare, la ripartenza a settembre in sicurezza delle attività presso gli istituti di competenza dell’Ente civico. Dopo settimane di intenso confronto con tutti i dirigenti scolastici ionici e di azione delle Direzioni comunali finalizzate al rispetto delle linee guida ministeriali, il cosiddetto “Piano Scuola”, del valore complessivo prossimo ai 40 milioni di euro, inizia a prendere forma e a traguardare interventi a breve e medio-lungo periodo per i plessi comunali. Ma l’Amministrazione comunale ha inteso trasformare in parte questa grave crisi una opportunità, interrogandosi su come valorizzare al meglio i grandi sforzi di dirigenti, docenti e personale scolastico, facendo compiere un salto di qualità anche alla didattica della scuola tarantina, in chiave innovativa e tecnologica.