Gruppo FS Italiane, linea Bari-Taranto: tra Sant’Andrea e Bitetto si viaggerà su doppio binario

Per la prima volta si viaggerà su doppio binario nella tratta che va da Bari Sant’Andrea a Bitetto. Accadrà domenica 26 luglio con l’avvio delle nuove tratte dei treni che prevedono anche due nuove fermate: una a Modugno, fuori dal centro abitato liberando così la città dal transito dei treni, e una a Bari Villaggio del Lavoratore, a ridosso del quartiere Stanic, a servizio di un potenziale bacino di 3.500 abitanti. Entrambe le fermate hanno un ampio parcheggio auto, una fermata bus, marciapiedi a raso per facilitare l’accesso al treno, percorsi e mappe tattili per le persone a mobilità ridotta, un impianto di illuminazione a led, monitor partenze e impianti di diffusione sonora. 220 milioni il costo complessivo dell’opera. Si tratta di un ultimo tassello del raddoppio della linea Bari – Taranto, inserita tra le infrastrutture strategiche di interesse nazionale. La nuova tratta – quasi tutta in trincea e lunga circa 10 km – attraversa i comuni di Bari, Modugno e Bitetto. Il nuovo tracciato ferroviario attraversa anche un tratto in galleria lungo circa 1 km. Con l’attivazione del nuovo tratto di linea saranno eliminati anche 6 passaggi a livello, con benefici in termini di regolarità e di capacità grazie alla presenza del doppio binario. Per consentire le operazioni di allaccio del doppio binario, nelle giornate di giovedì 23, venerdì 24, sabato 25 e fino a domenica 26 luglio mattina, la circolazione sarà sospesa tra Acquaviva delle Fonti e Bari Centrale. Mentre alcuni treni regionali della relazione Bari – Gioia del Colle – Taranto saranno limitati. Durante l’interruzione, sarà attivato un servizio di bus sostitutivi tra Acquaviva delle Fonti e Bari Centrale e tra Gioia del Colle e Bari Centrale.