Dl Rilancio: 154 milioni per sostenere la transizione di Taranto

Risorse che saranno indirizzate su tre asset fondamentali: la realizzazione delle linee BRT, il rinnovo del parco mezzi del trasporto pubblico locale, la mitigazione del rischio idrogeologico del quartiere Salinella

 

154milioni per sostenere Taranto nel processo di transizione. Sono i finanziamenti previsti dal DL Rilancio per accompagnare il capoluogo jonico verso una nuova fase. Le risorse saranno indirizzate su tre asset fondamentali e saranno così suddivise: 130 milioni per la realizzazione delle linee autobus veloci, 20 milioni andranno per il rinnovo del parco mezzi del trasporto pubblico locale, 4 milioni per la mitigazione del rischio idrogeologico del quartiere Salinella.  I dettagli degli investimenti sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di Città, a cui hanno partecipato in remoto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli e il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. “Stiamo pensando a una grande Taranto capitale del Mediterraneo – ha detto il governatore – e che torni a essere competitiva con le grandi città.

 

Presenti all’incontro, il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci e il deputato del Partito Democratico Ubaldo Pagano. Il primo cittadino ha parlato di un progetto che fa parte di un grande piano per la città, e per l’onorevole Pagano si tratta solo dell’inizio di una grande rinascita.