Bari Pride 2020: il 18 luglio la manifestazione arcobaleno in Piazza Libertà

Organizzazione diversa nel rispetto delle norme anti-contagio, ma significato di sempre

 

Il Bari Pride 2020 cambia volto. Ma non significato. La manifestazione arcobaleno si terrà sabato 18 luglio in piazza Libertà, davanti alla Prefettura. E quest’anno, a causa dell’emergenza Coronavirus, avrà un’organizzazione diversa. Non ci saranno sfilate, sarà un pride “statico”, come lo hanno definito gli organizzatori, “senza rinunciare alla musica e al colore”, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid.

 

“Il #BariPride – annunciano gli organizzatori – tornerà in piazza per una manifestazione che intende travolgere ogni pregiudizio, legato all’orientamento sessuale e all’identità di genere, ma anche al colore della pelle e a qualsiasi preziosa diversità che possa minare al raggiungimento di un’uguaglianza sostanziale sul piano dei diritti e dell’autodeterminazione”. Il coordinamento Bari Pride, infatti, ha scelto di non rinunciare all’evento. “Anche e soprattutto in un momento storico come questo – spiegano – è necessario continuare a lottare per i nostri diritti: la pandemia ha reso ancora più marcate le disuguaglianze sociali, e molte persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali hanno vissuto difficoltà ulteriori, dalle discriminazioni in ambito lavorativo alle violenze in ambito domestico”. “Scendiamo in piazza con la volontà di far sentire la nostra voce ma in totale sicurezza” dichiara Matteo Nigri, co-portavoce del Bari Pride, che aggiunge: Non vogliamo che la nostra urgenza di manifestare per i nostri diritti venga strumentalizzata.”

 

Gli obiettivi del coordinamento Bari Pride, che ha anche pubblicato un proprio manifesto politico, sono chiari e vanno dall’approvazione del disegno di legge nazionale contro la misoginia e l’omofobia fino alla stabilizzazione lavorativa per le persone trans, in ottica di parità di genere. “Cerchiamo di abbracciare un’idea intersezionale rispetto alle nostre battaglie”, conclude Carolina Velati, co-portavoce del Bari Pride. “Il nostro slogan di quest’anno è ‘nessun orgoglio per qualcuno di noi senza liberazione per tutti quanti noi’.