Bari, “monopattini sharing”: in un giorno 2 mezzi rubati e 5 distrutti

Il sindaco Antonio Decaro: “Mi vergogno”

 

 

Nemmeno il tempo di inaugurarli e già 7 dei monopattini messi a disposizione dei cittadini di Bari sono andati persi. 2 rubati e 5 distrutti. È l’amaro bilancio del primo giorno di servizio di sharing nella città, così come raccontato dal sindaco Antonio Decaro sulle sue pagine social, in un post colmo di amarezza. “Mi aspetto civiltà e rispetto – scrive Decaro – Mi aspetto che la mia città e i miei cittadini mi facciano sentire orgoglioso, ogni giorno, di essere il sindaco di Bari. Oggi invece io mi vergogno”.

 

Spiega così la sua delusione il primo cittadino, solo poche ore fa consacrato da un sondaggio del Sole24Ore come il più popolare d’Italia.”Mi vergogno – scrive Decaro – per questa gente che continua a provare a distruggere i nostri sforzi e i nostri sogni. E mi vergogno anche per quelli che, con una rassegnata accondiscendenza, in fondo, li giustificano, come se fosse una cosa normale” “MI aspetto che Bari – aggiunge il sindaco – diventi una città europea, moderna, pulita, civile”. E poi la promessa: “Io non mi arrendo. Come non si arrendono i tanti cittadini che ogni giorno mi dicono: “Coraggio, vai avanti”. “Andiamo avanti insieme – conclude Decaro – Siamo più forti, siamo di più”.

 

Un post che solo in poche ore ha totalizzato migliaia di like e commenti, alcuni di rassegnazione altri di sostegno al sindaco. “Non si arreda – dice un follower – Prima o poi, il vento dovrà cambiare”.

 

 

 

 

Immagine di Copertina: Profilo Facebook Antonio Decaro