Tumori. Basilicata, Vizziello (Fdi): proposta test genetici su mutazioni

Individuare le persone che presentano una particolare predisposizione a sviluppare alcuni tipi di tumore, in particolare della mammella, pancreas e prostata. E’ l’integrazione inviata alla Giunta, dal consigliere regionale lucano di Fratelli d’Italia, Giovanni Vizziello. In conferenza stampa, intervenuto anche il parlamentare barese, Marcello Gemmato.

Uno screening mirato, come in altre Regioni, per assicurare ai pazienti oncologici lucani un percorso di assistenza appropriato in termini di prevenzione, sorveglianza e test genetici sulla predisposizione a particolari forme tumorali. E’ l’indicazione inviata alla Giunta, dal consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Giovanni Vizziello. “Sono 150 mila in tutta italia – ha dichiarato – le persone che presentato una mutazione di due geni che li espone a sviluppare tipi di tumori , quali la mammella ovario, pancreas, prostata e colon. La maggior parte non sa di essere portatore e quindi a rischio”.

Intervenuto, tra gli altri, anche il parlamentare barese, Marcello Gemmato, responsabile nazionale del Dipartimento Sanità di Fratelli d’Italia e Segretario della Commissione Sanità e Affari Sociali della Camera dei Deputati.