Fase 3, Puglia: dal 15 giugno riaprono i cinema e tornano gli spettacoli dal vivo

Lo stabilisce l’ultima ordinanza del presidente della Regione, Michele Emiliano. Autorizzati a ripartire sin da subito strutture termali, centri benessere, circoli culturali e ricreativi e le attività delle guide turistiche

 

Via libera alla riapertura di strutture termali e centri benessere. Possono ripartire da subito anche circoli culturali e ricreativi e le attività delle guide turistiche. Sono le disposizioni previste dall’ultima ordinanza firmata dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. La stessa, stabilisce che dal 15 giugno possono riaprire il cinema e saranno autorizzati gli spettacoli dal vivo, al chiuso e all’aperto.

 

Riprenderanno anche i servizi per l’infanzia e l’adolescenza. E potranno di nuovo svolgersi i congressi e le fiere. Il tutto nelle rispetto di linee guida ben precise, in ottica anti-contagio da Covid-19. Per cinema e spettacoli dal vivo, ad esempio, vige l’obbligo di riorganizzare gli spazi e di garantire l’accesso in modo ordinato, per evitare assembramenti. Gli utenti dovranno mantenersi a distanza di almeno un metro l’uno dall’altro, eccetto i componenti dello stesso nucleo famigliare.

 

Ingressi e uscite dovranno prevedere percorsi separati, saranno privilegiati gli accessi su prenotazione e bisognerà rilevare la temperatura corporea agli utenti. Nei cinema ci sarà un distanziamento minimo tra i posti a sedere, per garantire la giusta distanza di almeno un metro tra uno spettatore e l’altro, sia frontalmente che lateralmente. Altrimenti i gestori potranno installare divisori in plexiglass tra le sedute. Tutti, tra il pubblico, dovranno indossare la mascherina. Individuato anche un numero limite per gli spettatori degli spettacoli. Al chiuso dovranno essere massimo 200. Mille, all’aperto.