“Dai testimoni di Geova obiettori una scelta personale che ha alimentato un movimento collettivo”

La professoressa Letizia Carrera: “Un passo fondamentale verso l’alternativa al servizio militare”

L’obiezione di coscienza praticata dai testimoni di Geova negli scorsi decenni è stata fondamentale per creare l’alternativa al servizio militare in Italia, come conferma anche la professoressa Letizia Carrera dell’Università di Bari. 

Un’esperienza importante, anche dal punto di vista sociale, non solo giuridico. I 14mila Testimoni di Geova che negli anni ’70 e ’80 del secolo scorso preferirono andare in carcere piuttosto che sottoporsi al servizio militare, per un totale di circa 10mila anni di galera, sono stati molto importanti, secondo la professoressa Letizia Carrera dell’Università di Bari, per far comprendere l’importanza di una scelta alternativa alla leva.