Puglia, ripartono le discoteche dal 15 giugno

Mascherine obbligatorie e termoscanner all’ingresso: al via le riaperture anche per le discoteche

 

La Puglia dello spettacolo e del divertimento pronta a ripartire dal 15 giugno: ingressi contingentatati, obbligo di mascherine all’ingresso, termoscanner, le discoteche pugliesi pronte a riaprire dal 15 giugno a capienza ridotta.

 

Diffuse alcune delle prime linee guida che con ogni probabilità faranno parte del protocollo definitivo per la riapertura dei locali di intrattenimento e da ballo in Puglia, dopo le chiusure imposte dalla pandemia covid. Nei giorni scorsi si è svolto il tavolo tecnico tra il presidente della Regione, Michele Emiliano, l’assessore pugliese all’Industria Culturale, Loredana Capone, il professor Pierluigi Lopalco insieme ai rappresentanti del settore intrattenimento pugliese, capitanati da Pasquale Dioguardi.

 

Nel caso i contagi dovessero diminuire ancora, le riaperture potrebbero avvenire dopo il 15 giugno, applicando le norme alle piste da ballo all’aperto, seppur con locali accessori al chiuso e rispettando, per un tempo definito, la regola delle 0,7 persone a metro quadro.

 

Tra le misure indicate nel protocollo vi sono l’utilizzo dei termo scanner per la misurazione della temperatura a tutti coloro che entrano, l’obbligo di mascherine all’ingresso (chi non la dovesse avere ne sarà dotato dalla struttura) da utilizzarsi sempre nei luoghi chiusi, come già deliberato per bar e ristoranti, la riduzione del 40% della capienza, la promozione delle prenotazioni on-line, con lo scopo di evitare file e assembramenti in entrata, Le linee guida, se i contagi dovessero diminuite ancora fino al 15 giugno, potrebbero essere ulteriormente allentate.