Grottaglie (TA), ripresi i lavori nell’aeroporto Arlotta

Secondo l’assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia, Mino Borraccino, lo scalo aeroportuale  di Grottaglie potrebbe accogliere, in futuro, anche i voli passeggeri

 

Lo scalo aeroportuale di Grottaglie, già impegnato nel programma di produzione delle fusolierie dei Boeing 787 e per la sperimentazione sui droni potrebbe in futuro accogliere anche i voli passeggeri, dando vita ad un sogno che in provincia di Taranto da tempo si sperà diventi realtà.

 

Anzi, secondo l’assessore allo sviluppo economico della regione Puglia Mino Borraccino, quella dei voli passeggeri è una delle mission dell’Arlotta, come dimostrato dalla ripresa dei lavori di realizzazione della via di rullaggio e di ampliamento del piazzale di sosta degli aeromobili.

 

A breve inoltre – comunica Borraccino -terminerà la fase di progettazione della gara d’appalto relativa al riassetto funzionale dell’attuale aerostazione passeggeri per cui l’assessorato ha messo a disposizione 7 milioni di euro per il completo rifacimento del terminal passeggeri.

 

Non solo un futuro industriale quindi per l’aeroporto in provincia di Taranto, attivo già per i settori dell’industria aeronautica, dei servizi del cargo e della logistica, in attesa che magari arrivino nuovi ed importanti investimenti privati con la fiera internazionale dell’aerospazio che si terrà a Grottaglie il prossimo Ottobre.