DI Rilancio, zone rosse lucane escluse dai benefici economici

Come sottolineato in una nota dal senatore della lega, Pasquale Pepe, il Decreto Rilancio, pubblicato in Gazzetta il 20 maggio, con una rettifica esclude i comuni lucani di Tricarico, Irsina, Grassano e Moliterno, insieme a tanti altri comuni italiani, dai benefici economici

 

Di seguito la nota integrale del senatore della Lega, Pasquale Pepe:

 

“Il Governo ha negato benefici economici alle zone rosse della Basilicata, e non solo. Dopo un lungo travaglio, solo ieri il Decreto Rilancio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. All’art. 112, rispetto alle bozze circolate nei giorni scorsi, c’era una importante novità anche per i comuni lucani dichiarati ‘zona rossa’, Tricarico, Irsina, Grassano e Moliterno. Benché lo stanziamento fosse rimasto invariato, ovvero di 200 milioni di euro, queste comunità avrebbero avuto accesso agli aiuti previsti. Purtroppo, neanche il tempo di gioire, che succede dell’incredibile. Con una rettifica, anch’essa pubblicata in Gazzetta Ufficiale, quegli stessi comuni, insieme a tantissimi altri di tutta Italiana, scompaiono dal testo”. Lo dice, in una nota, il senatore della Lega, Pasquale Pepe.

 

“Ora l’obiettivo è lavorare per Tricarico, Irsina, Grassano e Moliterno, perché non siano tagliati fuori da alcuna opportunità e, allo stesso tempo, perché lo stanziamento, irrisorio, venga implementato. Solo così può essere relegata nel dimenticatoio questa brutta pagina di politica e di amministrazione che vede la sigla di M5S, Pd, Italia Viva e di tutta la maggioranza che sostiene questo Governo delle barzellette. Anche su questo la Lega si confermerà movimento del territorio e di una Italia coesa, che, da Nord a Sud, non deve ammettere discriminazioni di alcun tipo”.